Ci sono delle storie che mi piacciono particolarmente, soprattutto quelle che riguardano gli artisti.
In questo caso ci troviamo, qualche anno fa, nel New Jersey dove una talentuosa Erica Hesse bambina non si diletta a giocare con la Barbie, idolo anoressico delle sue coetanee: lei ama leggere fumetti, dagli X-Men ad Archie, dove le ragazze sono disegnate con forme generose e prosperose.

Da queste letture impara ad amare il disegno di fumetti e Pin Up e realizza che vuole diventare una fumettista, ma non solo, vuole disegnare quelle ragazze meravigliose tutte curve che tanto distanti sembrano essere dall'ideale di donna moderna.
Erica cresce e continua a disegnare, estendendo le sue passioni alla lowbrow art, all'horror e al mondo degli hot rod, fino a diventare un'apprezzata disegnatrice che però non rinuncia al "do it yourself", in puro stile underground, pubblicando da sé il suo fumetto "The KEY".
Tornando a quello che a noi è più caro, Erica sottrae sempre più tempo ai suoi amati fumetti per dedicarsi a bombshells e pin up, non per nulla uno dei suoi progetti imminenti è la pubblicazione di un libro con tutti i suoi lavori riguardanti le Pin Up: Erica è la compagna di banco che avreste sempre voluto avere, una ragazza con cui scambiare i fumetti e parlare di b-movies, horror, hot rod e ovviamente pin-up.
La prima puntata della storia di Erica si chiude qua, ma nei prossimi aggiornamenti di KustomGarage, ci sarà un'intervista esclusiva con Erica per scoprire le sue inclinazioni lowbrow e chissà che prima o poi non vediate una sua mostra dalle nostre parti! Stay tuned!