Da qualche anno a  questa parte la Spagna si sta rivelando sempre più la Mecca degli appassionati di Kustom Kulture. Raduni interessanti, mezzi a due e quattro ruote in grado di stupire e convincere anche il purista più incallito, menti geniali e artisti di grandissimo livello, fattori che, uniti ad un clima mediterraneo, sole caldo in estate, e temperatura mite in inverno, la fanno sembrare ogni anno di più una sorta di West Coast nostrana.

Ovvio trovare, all’interno di una scena kustom così prolifica, anche artisti di un certo calibro, magari non conosciuti a livello mondiale, ma che sicuramente hanno tutte le carte in regola per diventarlo nel giro di pochi anni.

Marcos Cabrera è certamente uno di questi: illustratore e grafico di stanza a Barcellona, mente creativa e ovviamente grandissimo appassionato di kustom kulture a 360 gradi, dalle auto alle moto, dai fumetti alle illustrazioni in genere, non c’è settore artistico in cui non abbia bazzicato almeno un po’ nella sua carriera artistica. Da ciò deriva la bellezza dei suoi lavori, un tripudio di mostri e scheletri e zombie che a volte incutono timore, delle altre incuriosiscono per la ricchezza di particolari con cui sono resi. Un gusto per il macabro che rimanda all’arte collegata al culto dei morti, quell’omaggio alla Signora che ci accompagna ogni giorno, amica per certuni, nemica odiata da altri.

Volendo esorcizzarla, non rimane che un modo: darle vita e forma, immaginandosi come saremmo in un fantastico mondo in cui l’aldilà è “il qui e adesso”.

La cosa meravigliosa e che stupisce di più, è che i lavori di Marcos nascono da una profonda passione e amore incondizionato per quelle atmosfere surfeggianti stile Calilfornia, per lo skateboard e per le subculture che nascono, crescono e gravitano attorno al punk rock e l’hardcore.

La bravura di Marcos non è passata inosservata ai talent-scout di aziende mondiali che poi sono diventate sue clienti. Vans, G-Shock, Ironfist, Simbiosis Street Wear, EMI Spain, Rome SDS sono solo alcuni dei marchi che possono annoverare in catalogo un oggetto creato o decorato da Marcos Cabrera. Nomi altisonanti, che da soli dovrebbero bastare a dare un’idea di quanto importante sia il lavoro di questo artista.

D’altronde, non c’è bisogno che ci protraiamo ulteriormente in frasi onorifiche: basta dare un’occhiata veloce ai suoi lavori, che vi presentiamo in questo articolo, per rendersi conto che tutto quello che abbiamo appena detto corrisponde a verità.

Ma soprattutto, dopo l’occhiata veloce... tornate indietro a guardarli: scoprirete dettagli che prima non avevate notato, quei dettagli che contribuiscono a rendere un quadro così interessante da rubare alla nostra giornata almeno 3 minuti di attenta osservazione. E saranno 3 minuti ben spesi, fidatevi di noi...