Max Grundy è un artista pregevole venuto alla ribalta e alla conoscenza di tutti grazie ad una copertina firmata per Dice Magazine (il numero 14, per i più curiosi), in cui è raffigurato uno scheletro, alla guida di un chopper, lanciato a velocità tra bombardieri in volo.
Un disegno che, da solo, spiega il motivo puro e semplice per cui gli vogliamo dedicare questo articolo. Gli elementi del suo "statement" ci sono tutti: le moto (raffigurate ed importanti tanto quanto le auto), gli scheletri, e la paura. Più che paura, diremmo le Fobie dei giorni nostri.