Da qualche anno a  questa parte la Spagna si sta rivelando sempre più la Mecca degli appassionati di Kustom Kulture. Raduni interessanti, mezzi a due e quattro ruote in grado di stupire e convincere anche il purista più incallito, menti geniali e artisti di grandissimo livello, fattori che, uniti ad un clima mediterraneo, sole caldo in estate, e temperatura mite in inverno, la fanno sembrare ogni anno di più una sorta di West Coast nostrana.

Un’esplosione di colori, un trip lisergico all’interno della cultura underground degli anni 90, un viaggio di una mente disturbata che, partendo dagli anni ’70, arriva fino ai giorni nostri con una virata allucinata e profondamente kustom.

Pale Horse (ovvero, se proprio vogliamo essere pignoli con le traduzioni, “Cavallo Pallido”), è il marchio dietro cui si cela Chris Parks, giovane e talentuoso artista di St. Petersburg, ridente cittadina della Florida. Pale Horse è uno studio, un laboratorio, un atelier artistico, all’interno del quale nascono grafiche e illustrazioni che, a prima vista, potrebbero sembrare avere poco a che fare con la kustom kulture ma che, se analizzati a fondo, scopriamo essere molto simili a quello che, per kustom art, intendiamo qui in redazione di KustomGarage.

Ci sono delle storie che mi piacciono particolarmente, soprattutto quelle che riguardano gli artisti.
In questo caso ci troviamo, qualche anno fa, nel New Jersey dove una talentuosa Erica Hesse bambina non si diletta a giocare con la Barbie, idolo anoressico delle sue coetanee: lei ama leggere fumetti, dagli X-Men ad Archie, dove le ragazze sono disegnate con forme generose e prosperose.

Master of Hot Rod Illustration

Il primo artista ad inaugurare il nuovo corso di Kustom-Garage.it (che comunque, state tranquilli, rimarrà simile al vecchio nei contenuti) è Dwayne Vance.
Forse pochi di voi lo conoscono, ma il curriculum di questo artista è a dir poco interessante: basta fare alcuni nomi delle aziende per ui ha lavorato, per intuire subito che, quantomeno, non si tratta di un novellino.