Non capita spesso di leggere recensioni di special bike costruite su basi che non siano Harley Davidson.

Eppure, le giapponesi offrono da sempre delle ottime basi da cui partire, per realizzare delle moto da concorso di tutto rispetto. Certo, non hanno il fascino del Big Twin di Milwaukee, alcuni dicono che non hanno l’anima, alcuni dicono che sono delle semplici copie, alcuni dicono che sono dei veri e propri plagi.

Ogni tanto ci permettiamo di pubblicare qualcosa di “normale”, sempre che normale si possa definire un chopper del genere.

La Svezia, terra natìa del proprietario, Peter Ström, è terra di magie di cromo e ferro, di creature selvagge dall’estensione orizzontale prepotente, e dai motori rombanti che farebbero invidia a certe quattro ruote americane.

Ogni tanto ci piace lasciare il sentiero sicuro e confortante delle show bike, quelle moto da migliaia di euro, costruite per stupire la gente, che nulla lasciano al caso, e hanno tutto quanto al posto giusto.

Ogni tanto ci piace dare un’occhiata in giro, e lasciarci affascinare anche da creazioni che, di certo, show bike non possono essere definite, ma conservano tutto il fascino di un pezzo unico, e portano con sé l’odore, di nottate di lavoro, con lo stereo a palla, e la birra sempre pronta in frigo.

E’ quello che abbiamo immaginato appena abbiamo ricevuto la mail di German Karp, affezionato lettore argentino, artista, pinstriper, customizer di biciclette per professione, e customizer di moto a tempo perso.

Qualcuno di voi storcerà sicuramente il naso, qualcun altro griderà allo scandalo, qualcuno cambierà pagina dopo aver frettolosamente guardato le foto, qualcuno invece starà si sicuramente asciugando una solitaria lacrimuccia di nostalgia ed emozione, alla vista di questo gioiellino. Un mezzo che potrebbe sembrare un azzardo motoristico, ma di sicuro è molto ben riuscito. Almeno, a parer nostro. Altrimenti, non saremmo qui a presentarvelo, con un pò di bava alla bocca, mista ad orgoglio er averlo scovato, da qualche parte sul web.

A Formula1-Worldchampion on two wheels

Text: Michael Kroheck, Photos: Philipp Reimer, Mark Skribiak

When the youngest Formula1-Worldchampion ever orders a bike from the worlds most famous custombike builder, this is a story to talk about – here it is.

Sottocategorie